Search in the website:

napoli

Schira: “Ad oggi l’Inter rischia di perder Skriniar a 0”

26 Gennaio 2023

A “1 Football Club”, programma radiofonico condotto da Luca Cerchione in onda su 1 Station Radio, è intervenuto Nicolò Schira, giornalista del quotidiano Il Giornale ed esperto di calciomercato. Di seguito, un estratto raccolto dalla redazione di IlSognoNelCuore.com.

Schira: “Ad oggi l’Inter perderà Skriniar a 0, la situazione mi ricorda quella di Kessiè al Milan”

Questione Skriniar? “All’Inter fu avanzata una proposta di circa 60 milioni dal Psg, ma la dirigenza chiedeva di più. Ad oggi perderà il calciatore a zero. I parigini sono pronti ad offrire 10, l’Inter chiede di più, ma non sostituirebbe lo slovacco con nessun’altro calciatore a quelle cifre. La sensazione è che si procederà allo stesso modo del Milan, quando l’anno scorso arrivò un’offerta dal Tottenham per Kessié a gennaio, ma decise di non accettare e di lasciare il calciatore svincolato a fine stagione. Resta uno dei punti cardine della squadra, poi alla fine andrà via. Conviene anche a Milan lasciare l’Inter a fine stagione, poiché riceverà un premio di 20 milioni, ma soltanto da svincolato”.

Schira: “Zaniolo ha ricevuto una proposta dal Bournemouth, ma le sue priorità son altre…”

Offerta per Zaniolo? “La proposta del Bournemouth è una notizia divulgata dalla Roma, però non ho informazioni circa l’interesse di Zaniolo a trasferirsi in questa squadra. Nel mercato può cambiare tutto, ma sinceramente mi è sembrato una notizia della Roma per alzare la posta in palia. L’offerta comunque c’è ed è di 30 milioni più una percentuale sulla futura rivendita del gicoatore, ma non è la società più gettonata per Nicolò. Il Bournemouth accontenta la Roma, ma non Zaniolo. Quest’ultimo non andrà con la prima che passa, in questa rottura del matrimonio ha scelto la nuova compagna denominata Milan. Club, tuttavia, che non offre la stessa cifra degli inglesi. Zaniolo attende la proposta del Milan, ma la Roma rischia di perderlo a zero se non dovesse cederlo a gennaio. Oppure potrebbe accettare l’offerta del Milan di 20 milioni più bonus. Questione che arriverà sino alla fine della finestra di calciomercato. Gradirebbe l’eventuale trasferimento al Tottenham, ma non al Leicester o al Bournemouth. Sarebbe un downgrade clamoroso, non ci sarebbe nulla di interessante. Operazione vantaggiosa sì per la Roma, ma non per il calciatore”.

Schira: “Brekalo non è colpo necessario per il Napoli, su di lui ci sono anche altre italiane”

Interesse per Brekalo del Napoli? “Vedo molta agitazione circa il futuro di questo calciatore. Gli agenti italiani si sentivano tagliati fuori, alla Dinamo ci andrebbe anche da solo. Ma si starebbe provando a mettere in piedi nuove piste. Ci sono Udinese, Napoli e Fiorentina. Quest’ultima non è una pista rovente perché il club è alla ricerca di una punta. La pista bianconera è calda, soprattutto dopo l’infortunio di Deulofeu. Dopo la penalizzazione inflitta alla Juve, il club può puntare la Conference, Brekalo per caratteristiche potrebbe essere ingaggiato. È stato proposto nei giorni scorsi anche agli azzurri, ma davanti non ci sono buchi liberi, inoltre c’è anche Zerbin in quel ruolo, che potrebbe essere ceduto in prestito. Ci sono anche Kvara ed Elmas, credo sarebbe un di più ma non tanto necessario. Una riflessione va fatta, ma non sembra un colpo necessario”.

Schira: “Mourinho continua a chiedere un centrale mancino. Shomurodov ecco dove potrebbe andare…”

Mercato Roma? “Mourinho continua a chiedere un centrale mancino, Shomurodov, invece, è in partenza. Karsdorp bocciato e distrutto dalla Roma, sarà costretto a lasciare la Capitale in prestito. Per sostituire Viña, la Roma attende un’occasione. Il club giallorosso è al di sotto dei parametri del settlement agreement, deve trovare una chance da sfruttare. Per quanto riguarda l’uzbeko, le quotazioni del Toro sono calate, ci sono Spezia e Cremonese. Il calciatore vuole restare in Italia: i grigiorossi vorrebbero Shomurodov in prestito con obbligo di riscatto legato alla salvezza. I liguri, invece, offrono 1 o 1,5 milioni per il prestito senza obbligo di riscatto”

Schira: “La serie A sembra il cimitero degli elefanti: possibile approdo di Gervinho alla Cremonese”
Mercato delle piccole? “Shomurodov balla tra alcune situazioni. Possibile approdo di Gervinho alla Cremonese, calciatore interessante ma la Serie A sembra il cimitero degli elefanti… Si è raffreddata la pista Pellegrini per la Lazio, McKennie, in uscita dalla Juve, potrebbe approdare al Leed, poiché non è al centro del progetto bianconero. Terzic o Calafiori per il Bologna come terzino. Attenti a Zapata e Muriel, in uscita dell’Atalanta, non più incedibili, dopo l’esplosione di Hojlund e di Lookman, il miglior colpo in Serie A, senza considerare Kvara. Pedro Porro al 45 milioni al Tottenham, 35 Malo Gusto al Chelsea, ma la Serie A deve puntare giovani calciatori, questo deve essere il copione delle squadre italiane”.
Schira: “Saint-Maximin è il piano B per il Milan se salta Zaniolo”

Saint-Maximin al Milan? “Piano B se salta Zaniolo. Nell’ultimo giorno di calciomercato, se il Newcastle dovesse confermare l’intenzione di accettare il prestito con diritto di riscatto senza obbligo proposto dai rossoneri, allora si procederebbe con l’operazione”.

Schira: “Su Belotti potrebbe pensarci la Fiorentina, è un giocatore che si è svalutato tanto…”

Futuro Belotti ? “Attaccante last minute, anche se non ha mercato. Forse potrebbe pensarci la Fiorentina, purtroppo è un calciatore che si è svalutato tanto. È un attaccante forte, tuttavia ha sbagliato ad andare alla Roma. Mourinho nom considera Andrea, inoltre, percepisce uno stipendio di 3 milioni… Mi auguro per Belotti e per il calcio italiano che questo attaccante si ritrovi, anche in ottica delle Final Fours dell’Italia con la Spagna”.

a cura di Emanuele Cantisani

Read More

Napoli-stagione, Venerato: “Una grande bellezza, una delle squadre più forti del calcio italiano, forse la più bella”

24 Gennaio 2023

Napoli-percorso, Fassone: “L’allenatore sta svolgendo un grande operato, la dirigenza ha scoperto alcuni talenti importanti”

Ciro Venerato, giornalista Rai, é intervenuto A “1 Football Club”, programma radiofonico condotto da Luca Cerchione in onda su 1 Station Radio, per parlare della stagione del Napoli. Di seguito, un estratto raccolto dalla redazione di IlSognoNelCuore.com.

Stagione-Napoli, Venerato: “Una grande bellezza, una delle squadre più forti del calcio italiano, forse la più bella”

Parere sulla stagione del Napoli? “Assegnerei un 10 e lode, ha perso soltanto una partita. Ha dominato il campionato non soltanto per i risultati ottenuti in campo, ma anche con un bel gioco. Una grande bellezza, una delle squadre più forti del calcio italiano, forse la più bella. Il Napoli di Maradona vinceva, ma le partite disputate erano noiose. Era un gioco costituito da tanti calci in profondità, anche se esaltato in compenso dalla classe immensa di Diego e dei suoi compagni di squadra. Ma il calcio totale, corale, tecnico e moderno lo assocerei al Napoli di Vinicio e di Sarri, ma la differenza è che quello odierno vive un sogno probabilmente possibile. Vincerà probabilmente il terzo scudetto della storia, anche perché la concorrenza arranca. L’Inter la vera alternativa al Napoli per la propria rosa, ma ora è a -13. È difficile possa recuperare, in attesa naturalmente di Lazio-Milan. Se i rossoneri dovessero perdere, i partenopei avrebbero un rilevante vantaggio e potrebbe essere gestita maggiormente la rosa in vista anche degli impegni di Champions. Il Napoli potrebbe schierare, infatti, calciatori i quali giocano di meno, il Napoli 2.0, si potrebbe rinunciare a giocatori come Kvara, Osimhen o Lobotka”.

Portieri-Napoli, Venerato: “La carriera di Gollini è ancora aperta, nulla accade per caso”

Scambio Gollini-Sirigu? “Le visite saranno svolte domani, si sta definendo l’arrivo di Pierluigi, il quale sarà anche convocato in vista della Roma. Accordo limato a 8 milioni con l’Atalanta, piuttosto che 8,5, cifra naturalmente fissata per l’eventuale riscatto del calciatore, in prestito al Napoli. Le visite sono state posticipate per limare i dettagli burocratici. La carriera di Gollini è ancora aperta, nulla accade per caso. In questi giorni il procuratore di Meret ha rivelato che ci sono club inglesi interessati al ragazzo, cioè il Tottenham. Ove mai arrivasse un’offerta importante in estate, non escludo che Alex possa anche andar via. Magari il Napoli ha ingaggiato Gollini in vista anche dell’eventuale operazione Caprile con il Bari. Pierluigi fino a due anni fa era ritenuto uno dei portieri più importanti. Anche se l’intenzione del Napoli è di rinnovare il contratto di Meret, tentando di soddisfare le sue richieste nei limiti possibili. Il Napoli ha sempre il coltello dalla parte del manico, perché il contratto scade nel 2024, ma all’interno di esso ha un’opzione unilaterale per allungarlo sino al 2025. Se il Tottenham, tuttavia, dovesse avere una proposta di 30 milioni, si potrebbe anche pensare di cedere Alex. L’operazione Gollini è stata effettuata per accontentare Sirigu, il quale voleva andar via, ma potrebbe essere importante anche per il futuro. Se Spalletti potesse permettersi di gestire la rosa, si potrebbe ipotizzare di dare spazio a Pierluigi”.

Ounahi-Napoli, Venerato: “Gli azzurri sembrano aver mollato la presa, in seguito all’offerta di 15 milioni avanzata”

Cessione Skriniar? “Situazione molto chiara. Avendo saputo che il calciatore sarà promesso sposo del Psg, l’Inter non rifiuterebbe un’eventuale offerta a gennaio. Ma a Milan non converrebbe salutare il club in questa finestra di mercato, poiché non riceverebbe i 20 milioni come premio allanfiema, oltre lo stipendio di 9. Se dovesse arrivare a Parigi a gennaio, non avrebbe questa premio. L’Inter vorrebbe l’addio di Skriniar a gennaio, ma non il calciatore”. Ounahi-Napoli? “Non ci sono buone notizie. Gli azzurri sembrano aver mollato la presa, in seguito all’offerta di 15 milioni avanzata. L’Angers non si è resa disponibile alla trattativa, poichè ha chiesto 25 milioni. Contatti telefonici interrotti tra l’agente del calciatore e il Napoli, poiché la società azzurra lo valuta quella cifra e non si muove da quella posizione”.

 Mercato-Zaniolo, Venerato: “Il Milan è sceso in campo ed ha proposto all’agente di Nicolò 18 milioni con bonus compresi”

Futuro di Zaniolo? “Me ne sto occupando da giorni, avevo già riferito che avrebbe rifiutato la convocazione con lo Roma per la gara con lo Spezia. Il Milan è sceso in campo ed ha proposto all’agente di Nicolò 18 milioni con bonus compresi, con l’obbligo di riscatto legato al possibile quarto posto. Se la Roma fosse disposta ad accettare l’offerta ponte, i rossoneri potrebbero anche alzare la cifra. Il Tottenham, invece, ha avanzato un’offerta di 20 milioni più bonus, con il riscatto legato alla qualificazione alla Champions e al 50% di presenza. Tuttavia, le presenze in Premier contano soltanto quando il giocatore scende in campo dal 1′. Se la Roma dovesse accettare l’obbligo condizionato, gli inglesi potrebbe alzare la posta sino a 25 milioni. Questa mattina è stata avanzata anche un’offerta dal West Ham, prestito con obbligo di riscatto legato alla salvezza fissato a 25 milioni. Se la Roma accettasse questa formula, per adesso bocciata, sarebbe la proposta più elevata. Sondaggi anche da parte di Nottingham Forest e Leicester”.

Venerato: “La società giallorossa sta trattando Zieych e Deulofeu”

Scambio Zaniolo-Messias? “La società giallorossa sta trattando Zieych e Deulofeu. Per quanto concerne il primo, ci sono dei problemi economici per concludere l’operazione,
perché la Roma non godrebbe del decreto crescita e quindi pagherebbe 12 milioni lordi di stipendio, se dovesse arrivare in prestito. Se invece dovesse arrivare a titolo definitivo, i capitolini pagherebbero 8,5 milioni con il decreto crescita. Se il Milan alzasse l’offerta ed inserisse Messias, la Roma potrebbe anche pensarci, ma non credo sia un profilo cercato dai giallorossi. Il Milan ha comunque più possibilità di prenderlo, per i criteri del prestito offerto, perché l’ingresso tra le prime quattro sarebbe meno problematico rispetto alle proposte degli altri club”. Bonazzoli-Lazio? “Profilo gradito, ci sono stati squilli tra i dirigenti delle squadre. Ma la base d’asta è di 7,5 milioni, bonus compresi, partirebbe soltanto a titolo definitivo. Magari la Salernitana può scendere a cifre diverse, ma non lo lascerà partite in prestito”.

Mercato-Roma, Venerato: “La Roma potrebbe prendere Zieych o Messias, se si trovasse l’accordo con il Milan”

Deulofeu-Roma? “È una pista seguita, ma l’Aston Villa è piu avanti. La Roma potrebbe prendere Zieych o Messias, se si trovasse l’accordo con il Milan. Lo spagnolo è un’opzione, ma ad oggi non è una pista calda. Perché si lavora tanto con il procuratore del marocchino”. Pellegrini-Lazio? Deve partire Fares per indice di liquidità. Nell’operazione Pellegrini ci sono problemi economici e legati alla formula dell’affare. La Lazio vorrebbe il prestito con diritto, perché lo stipendio di Pellegrini è pagato il 50% dalla Juve. Il prossimo anno, invece, il club nel quale giocherà il calciatore dovrà pagare l’intero stipendio. Federico percepisce 3 milioni, tanti per Lotito. Si dovrebbe discutere con il procuratore di Pellegrini e convincere la Juve ad aiutare la Lazio economicamente. Situazione aperta, anche se Federico vorrebbe tornare a lavorare con Sarri. È una pista aperta, ma mancano ancora diversi tasselli. La Lazio sta lavorando su Pellegrini, ma potrebbe anche ingaggiare altri profili”.

Venerato: “L’Inter preferisce sacrificare Dumfries”

Dumfries stesso percorso di Hakimi? “Assolutamente sì. Bisognerà capire soltanto quando partirà, ma è sicuro che il calciatore lascerà l’inter. L’Inter preferisce sacrificare Dumfries. Durante l’operazione Lukaku, il Chelsea ha inserito un’opzione. Il club potrebbe essere ben disposto ad ingaggiare l’olandese, anche se bisognerà capire il futuro di Potter. Come sostituto, i nerazzurri pensano a Buchanan, il quale costerebbe 25 milioni, anche se c’è tanta concorrenza. L’Inter sta seguendo questo profilo”.

Francesca Pia Muscerino

Leggi anche

Napoli-percorso, Fassone: “L’allenatore sta svolgendo un grande operato, la dirigenza ha scoperto alcuni talenti importanti”

Read More

Napoli-percorso, Fassone: “L’allenatore sta svolgendo un grande operato, la dirigenza ha scoperto alcuni talenti importanti”

24 Gennaio 2023

Stefano Caira: “Tra Spalletti e Mourinho? Ecco su chi punterei…”

Marco Fassone, ex amministratore delegato del Milan. è intervenuto a “1 Football Club”, programma radiofonico condotto da Luca Cerchione in onda su 1 Station Radio, per parlare del percorso del Napoli. Di seguito, un estratto raccolto dalla redazione di IlSognoNelCuore.com.

Questione Juve, Fassone: “Lo scenario è simile al 2006, quando si indagò soltanto su una singola squadra”

Parere sulla questione Juve? Possibili provvedimenti verso altri club? “Non lo so, non ho capito i motivi per i quali si è giunti a questa sentenza. Lo scenario è simile al 2006, quando si indagò soltanto su una singola squadra. Il tema il quale genera perplessità è il fatto che il meccanismo di plusvalenze è insito all’interno del calcio, perché è sempre stato considerato un valore di mercato. Nessuno, infatti, avrebbe interesse ad abusarne perché è un meccanismo valido per un breve periodo, ma no nel grosso. Si valuta altro, un sistema intorno alla Juve il quale lascia alcune perplessità”.

Napoli-percorso, Fassone: “L’allenatore sta svolgendo un grande operato, la dirigenza ha scoperto alcuni talenti importanti”

Percorso del Napoli merito del Napoli o demeriti delle rivali? “Non voglio entrare nei dettagli del mercato delle rivali, ma osservo un denominatore comune. Il Napoli ha una società solita, Cristiano è all’interno della dirigenza da tanti anni, il club ha goduto per anni di tanti benefici. Sta mostrando anche un grande calcio in campo. Vedi l’Inter, il Milan o la Juve, credo che l’equilibrio precario all’interno della società abbia una grande influenza. Merito del Napoli sicuramente per il percorso imboccato, ma per quanto concerne gli altri club, influisce tanto la scarsa stabilità sulle diverse società”. Merito particolare di qualche azzurro? “Credo sia un mix di componenti, i quali funzionano bene. L’allenatore sta svolgendo un grande operato, la dirigenza ha scoperto alcuni talenti importanti”.

Napoli Kvara, Fassone: “Il Napoli è stato bravo ad scoprire Kvara, in un sistema edificato davvero impeccabile”

Come si scoprono calciatori come Kvara? “Alcune società di media classifica si sono strutturate nel tempo con un sistema di scouting a pescare in un mercato non visibile da tutti, spesso anche uno scouting di seconda linea, il quale ha tante capacità. Ci sono tanti calciatori inseriti nell’imbuto, imbuto dal quale emergono circa una decina. Il Napoli è stato bravo ad scoprire Kvara, in un sistema edificato davvero impeccabile”. Il Napoli può vincere lo scudetto con giornate d’anticipo? “Negli ultimi dieci anni è stato vicinissimo alla vetta, ha sempre pregustato quel sapore di vittoria. Mi auguro che sia l’anno degli azzurri per far sì che sia coronato il ciclo di un progetto, basato su anni di bilanci sempre in linea”.

Fassone: “Il valore monetario della società potrebbe crescere con l’eventuale vittoria dello scudetto”

Il brand del Napoli ha appetibilità sul mercato? “Assolutamente. Gli investitori americani sono molto attratti dal paese italiano, alcuni club di Serie A sono attenzionati e seguiti. Il presidente ha sicuramente ricevuto apprezzamenti da alcuni fondi, il brand e la squadra attirano sicuramente l’interessamento altrui. Il valore monetario della società potrebbe crescere con l’eventuale vittoria dello scudetto; una soluzione da parte di De Laurentiis andrebbe presa entro il 2024”.

Francesca Pia Muscerino 

Leggi anche

Stefano Caira: “Tra Spalletti e Mourinho? Ecco su chi punterei…”

Read More

Sogno-scudetto Napoli, Bruscolotti: “La squadra sta facendo benissimo, ci sono tutti i presupposti per coronare il sogno scudetto”

23 Gennaio 2023

Giuseppe Bruscolotti, ex capitano del Napoli è intervenuto a “1 Football Club”, programma radiofonico condotto da Luca Cerchione in onda su 1 Station Radio, per parlare del percorso del Napoli. Di seguito, un estratto raccolto dalla redazione di IlSognoNelCuore.com.

Sogno-scudetto Napoli, Bruscolotti: “La squadra sta facendo benissimo, ci sono tutti i presupposti per coronare il sogno scudetto”

Napoli padrone della Serie A con 50 punti.. “Si sorride da parecchio per il trend degli azzurri. Bisogna sempre essere ottimisti, a prescindere dai numeri incredibili del Napoli. La squadra sta facendo benissimo, ci sono tutti i presupposti per coronare il sogno scudetto. Le partite, tuttavia, sono ancora tante, è necessario focalizzarsi su ciascun impegno. Comunque non è una casualità che il club azzurro sia primo in Serie A, le statistiche dimostrano la sua superiorità, coronata dal gioco espresso in campo”. Il Napoli primo in campionato nonostante l’addio dei senatori in estate.. “Tutti sono utili, ma nessuno è indispensabile. Il calcio è questo, calciatori che vengono ed altri che vanno. Quando poi si può contare su determinati campioni, si vince con le loro giocate in modo più agevole. Il Napoli, tuttavia, ha tanti grandi giocatori, i quali stanno disputando un’ottima stagione”.

Napoli-Mario Rui, Bruscolotti: “l’uomo assist della squadra”

Giudizio su Meret? “È necessario credere nelle possibilità altrui, questo aspetto può risultare determinante. Alex ha mostrato di avere grande carattere, non sarà stato agevole vivere quella situazione di incertezza sino alla fine. È stato bravo anche in questo, sta dimostrando tutto il suo potenziale. Ma anche Mario Rui sta giocando una grande stagione. Dall’anno scorso a quest’anno ha mostrato cose incredibili, è l’uomo assist della squadra. Era spesso messo in discussione, come altri azzurri, ed invece sta giocando alla grande. Calciatori come Kvara invece hanno portato una ventata di gioventù e desiderio di vincere. Tutto l’organico del Napoli gioca in un certo modo. Tranne qualcuno come Ndombele e Lozano, i quali non sono al massimo della condizione, sono stati tutti straordinari a Salerno”.

Bruscolotti: “I 15 punti di penalizzazione sono frutto di una scelta della giustizia, ma al Napoli non deve interessare questo argomento”

La rimozione dei punti in classifica un’alibi per la Juve? “A noi tifosi del Napoli non importerebbe.. Si risponde in determinate circostanze, sono situazioni che il club bianconero deve risolvere. I 15 punti di penalizzazione sono frutto di una scelta della giustizia, ma al Napoli non deve interessare questo argomento. La Juve dovrebbe giustificare ben altre cose..”.

Zielinski leader?, Bruscolotti: “Deve mostrare lo stesso impegno e la medesima abnegazione di Di Lorenzo, ormai capitano del Napoli”

Cosa manca a Zielinski per diventare un leader? “Deve mostrare lo stesso impegno e la medesima abnegazione di Di Lorenzo, ormai capitano del Napoli. La media delle prestazioni deve almeno da 7 a salire, non so se sia arrivato al suo limite massimo. Ma non credo, perché Piotr ha grandi qualità e deve dare ancora molto al Napoli”. Lozano può ambire a grandi club? “Se grandi club non hanno sondato il messicano, significa che probabilmente cercano qualcosa di meglio. Per avere questa ambizione, è necessario giocare ad altissimi livelli e deve dimostrare di poter essere titolare di una squadra”.

Francesca Pia Muscerino

Leggi anche

https://www.1stationradio.com/juve-societa-giusta/

Read More

Caso-Juve, Salvione: “La Juve di sicuro rischia ulteriori sanzioni”

21 Gennaio 2023

Progetti-Napoli, Romano: “Con un’eventuale vittoria del campionato, Aurelio potrebbe prendere in considerazione l’idea di cedere il club”

Pasquale Salvione, direttore della versione digitale de ‘Il Corriere dello Sport’, è intervenuto a “1 Football Club”, programma radiofonico condotto da Luca Cerchione in onda su 1 Station Radio per parlare del caso Juve. Di seguito, un estratto raccolto dalla redazione di IlSognoNelCuore.com.

Caso-Juve, Salvione: “La Juve di sicuro rischia ulteriori sanzioni”

Giusto punire solo la Juve per la questione plusvalenze? “Credo sia solo il primo passo di un lungo percorso. Ci sono anche altre parti aperte. Per ora, in attesa del quadro completo, è giusto che sia andata così, ma bisognerà capire quali altri club saranno coinvolti. È necessario attendere il corso dell’iter e capire dove si arriverà, ad oggi è presto fare dei commenti. Anche perché potrebbero essere coinvolti ulteriori fronti bianconeri”. Cosa rischia la Juve dopo la rimozione dei 15 punti? “È prematuro trarre delle conseguenze. Sicuramente il fronte della manovra stipendi potrebbe avere delle ripercussioni, ma quantificare o sapere le eventuali sanzioni è impossibile. È prematuro fare delle previsioni, ma bisognerà conoscere anche le conseguenze sul fronte europeo. La Juve di sicuro rischia ulteriori sanzioni”.

Caso-Juve, Salvione: “Da parte della Juve c’è speranza anche per il ricorso”

Parere su Salernitana-Napoli? “I granata affronteranno il Napoli non allegramente, tenteranno di concedere meno spazi possibili, anche perché gli azzurri sono devastanti. Sarà una guerra sportiva, il Napoli dovrà conquistare campo per far male gli avversari. Gli ospiti, tuttavia, non giocheranno partite agevoli nel prossimo periodo, perché tutte le squadre vorranno giocarsela con la capolista. Saranno impegni estremamente complicati per i partenopei”. La Juve scenderà in campo meno concentrata con l’Atalanta per le vicende extra-calcistiche? “Non cambierà nulla per i bianconeri, i quali dovranno sempre scendere in campo per vincere, saranno molto più rabbiosi. Non credo ci sarà una ripercussione in grado di deprimere la squadra, anzi mi aspetto più determinazione per tentare di dare il massimo. Da parte della Juve c’è speranza anche per il ricorso”.

Cessione Zaniolo?, Salvione: “Se qualche club dovesse soddisfare le richieste della Roma, allora Nicolò potrebbe anche lasciare la Serie A”

Giusto richiamare Nicola nonostante lo scetticismo di Iervolino? “È una situazione particolare. Davide ha dimostrato di saper far bene il suo lavoro, la geografia della classifica, inoltre, assicura serenità. Le ultime tre squadre di Serie A, infatti, garantiscono tranquillità alle altre, ma mi aspetto che la Salernitana possa disputare una bella stagione. C’è feeling tra calciatori granata e l’allenatore, la squadra avrà voglia di dimostrare che la conferma sia stata la decisione più consona da prendere”. Possibile cessione di Zaniolo? “Se qualche club dovesse soddisfare le richieste della Roma, allora Nicolò potrebbe anche lasciare la Serie A. Ma resta una situazione calda, come quella legata a Skriniar. Se per quest’ultimo il futuro sembra già scritto, su Zaniolo c’è un’incognita, poichè non ci sono interessamenti da altre squadre e la Roma non vorrebbe regalarlo. Non è certo che Conte resti al Tottenham, quindi non è sicura la fattibilità dell’operazione con la Roma per portare Zaniolo a Londra”.

Francesca Pia Muscerino

Leggi anche

Progetti-Napoli, Romano: “Con un’eventuale vittoria del campionato, Aurelio potrebbe prendere in considerazione l’idea di cedere il club”

Read More

Progetti-Napoli, Romano: “Con un’eventuale vittoria del campionato, Aurelio potrebbe prendere in considerazione l’idea di cedere il club”

21 Gennaio 2023

Probabile formazione Salernitana-Napoli, Esposito: “Mancheranno alcuni titolari, a cui si sono aggiunti Fazio, Bronn e Radovanovic”

Francesco Romano, editore de “Le bombe di Vlad” è intervenuto a “1 Football Club”, programma radiofonico condotto da Luca Cerchione in onda su 1 Station Radio, Di seguito, un estratto raccolto dalla redazione di IlSognoNelCuore.com.

Progetti-Napoli, Romano: “È una scelta pressoché conclusa del club, decisa a tavolino quando ci si è resi conto della volontà di Sirigu di voler cambiare aria”

Gollini-Napoli? “È una scelta pressoché conclusa del club, decisa a tavolino quando ci si è resi conto della volontà di Sirigu di voler cambiare aria. Probabilmente è stato promesso a Salvatore maggiore spazio, un minutaggio superiore poi non concesso. La decisione di Gollini è una via di mezzo tra il primo e il secondo portiere. È inserito il diritto di riscatto nel prestito con l’Atalanta, la probabile cifra da versare si aggira intorno agli 8/9 milioni. Mi aspetto qualche partita da Pierluigi, sebbene Meret sia il titolare. Aveva fatto bene a Bergamo con l’Atalanta, per poi essere ceduto al Tottenham. È stato il dualismo con Terracciano a convincere il portiere a lasciare la Fiorentina, nonostante il legame con la piazza di Firenze. Gollini si aspettava un ruolo diverso in maglia viola, essere entrato in competizione con un collega non ritenuto alla sua altezza, lo ha spinto a preferire il ruolo di vice-Meret in una squadra la quale potrebbe vincere lo scudetto”.

Futuro Portieri-Napoli, Romano: “Il contratto di Meret tuttavia scade nel 2024, a giugno mancherà un anno: bisognerà conoscere il futuro del ragazzo”

Gollini la chioccia per far sbocciare Caprile? “Elia è una scelta dell’entourage di Giuntoli, poiché alla base della dirigenza del Bari ci sono uomini azzurri. È stata una decisione intelligente dello staff di Cristiano; di conseguenza il Napoli potrebbe richiamarlo anche alla casa base. Gollini potrebbe incarnare il ruolo di guida, fondamentale per Caprile. Il contratto di Meret tuttavia scade nel 2024, a giugno mancherà un anno: bisognerà conoscere il futuro del ragazzo”. Ndombele titolare con la Salernitana? “Sarà una gara tosta, servirà un arbitraggio convincente. Protenderei per Zielinski titolare, per la sua qualità e per la risoluzione di eventuali problemi durante la gara. Con Ndombele potrebbe mancare lo spunto garantito dal polacco”.

Napoli-Esordio-Bereszyński, Romano: “Forse Bereszyński non avrebbe commesso quell’errore”

Parere su Bereszyński? “Il Napoli ha fatto una permuta grandiosa con Zanoli alla Samp. Se Di Lorenzo avesse avuto problemi, Alessandro non avrebbe garantito la stessa sicurezza la quale potrebbe invece offrire il polacco. Non bisogna considerare l’errore commesso con la Cremonese, è stato l’esordio per Bereszyński. È necessario concedere il tempo a questo calciatore per ambientarsi al sistema ed ai meccanismi azzurri”. Eccessivo turnover per Spalletti con la Cremonese? “Se Spalletti avesse fatto una scelta diplomatica ed avesse sostituito ‘solo’ 7 titolari, sarebbe stato meglio. Con Kim o Rrahmani in campo, leader della difesa, forse Bereszyński non avrebbe commesso quell’errore. Forse alcuni cambi all’undici titolare si sarebbero potuti apportare con la Salernitana”.

Progetti futuri-Napoli, Romano: “Con un’eventuale vittoria del campionato, Aurelio potrebbe prendere in considerazione l’idea di cedere il club”

Possibile cessione del Napoli? “Il focus sul club azzurro è sempre accesso. Ci sono tanti progetti e fondi interessati alla società. Quando succederà, per De Laurentiis sarà l’affare del secolo, soprattutto se il Napoli dovesse vincere lo scudetto. Con un’eventuale vittoria del campionato, Aurelio potrebbe prendere in considerazione l’idea di cedere il club, anche se spara alto. Alcune parti hanno lavorato in passato, poiché la società è cedibile, ma solo davanti ad offerte allettanti. Il presidente ha reso il Napoli un modello di virtuosismo finanziario, spesso anche a discapito di alcuni insuccessi. Globalmente la gestione di De Laurentiis è positiva ed importante, la quale ha condotto la squadra verso grandi traguardi”.

Caso-Juventus, Romano: “Sarebbe lecito da parte della Giustizia revocare anche alcuni titoli conquistati”

Giusto punire solo la Juve per il caso plusvalenze? “Situazione complicata. La sentenza è relativa solo al filone plusvalenze, ma l’illecito vuole sempre una controparte. Tuttavia, il soggetto principale deve essere punito in modo più austero. Mi sarei aspettato una penalizzazione, seppur minore, anche per altri club. Credo che si tratti soltanto dell’inizio di una vicenda importante, anche perché la Juventus probabilmente ha commesso illeciti anche più gravi.. Sarebbe lecito da parte della Giustizia revocare anche alcuni titoli conquistati”.

Romano: “La mia passione per il giornalismo e per il Napoli mi hanno sempre accompagnato”

Come nasce la posizione in Mediaset? “La mia passione per il giornalismo e per il Napoli mi hanno sempre accompagnato. Ma il lavoro in Mediaset è giunto in seguito, anche se sono due cose andate di pari passo. L’idea di lavorare con la comunicazione mi ha spinto a creare qualcosa di personale. Magari posso essere il fondatore, ma il lavoro quotidiano dei miei collaboratori e del direttore mi supportano tanto e supportano il progetto”.

Francesca Pia Muscerino

Leggi anche

Probabile formazione Salernitana-Napoli, Esposito: “Mancheranno alcuni titolari, a cui si sono aggiunti Fazio, Bronn e Radovanovic”

Read More

Probabile formazione Salernitana-Napoli, Esposito: “Mancheranno alcuni titolari, a cui si sono aggiunti Fazio, Bronn e Radovanovic”

21 Gennaio 2023

Progressi-Serie A Femminile, Sacco: “Le partite della scorsa settimana potevano non influenzare così tanto la classifica, almeno sulla carta”

Luca Esposito, noto direttore di TuttoSalernitana.com. è intervenuto a “1 Football Club”, programma radiofonico condotto da Luca Cerchione in onda su 1Station Radio per parlare della probabile formazione della Salernitana. Di seguito, un estratto raccolto dalla redazione di IlSognoNelCuore.com.

Probabile formazione Salernitana-Napoli, Esposito: “Mancheranno alcuni titolari, a cui si sono aggiunti Fazio, Bronn e Radovanovic”

Condizioni della Salernitana in vista del derby? “Mancheranno alcuni titolari, a cui si sono aggiunti Fazio, Bronn e Radovanovic. La squadra campana deve cercare di vincere la gara con il Napoli, poiché deve conquistare punti, anche per il futuro di Nicola. Nel caso in cui la Salernitana dovesse perdere il derby, nascerebbero nuove difficoltà e si metterà ancora in dubbio la posizione di Davide. Le responsabilità, tuttavia, non vanno attribuite solo all’allenatore, anche i calciatori devono mostrare il loro valore in campo”. Motivo della conferma di Nicola, nonostante il tanto scetticismo?” La Salernitana può anche perdere con il Napoli, ma deve uscire eventualmente a testa alta dalla gara e mostrare la propria cattiveria agonistica, mancata nell’ultima giornata con l’Atalanta. Chiaro che per Nicola è complicato aver accettato nuovamente l’incarico, considerando lo scetticismo di Iervolino. Diventerebbe una farsa un’eventuale esonero, bisognerà attendere il nuovo impatto dell’allenatore”.

Pre Salernitana-Napoli, Esposito: “Probabile, tuttavia, 3-5-2, ma sarà un modulo camaleontico il quale potrebbe cambiare a partita in corso”

Probabile formazione? “Novità per sorprendere la regina della Serie A. Probabile, tuttavia, 3-5-2, ma sarà un modulo camaleontico il quale potrebbe cambiare a partita in corso. Tante defezioni in difesa, Ochoa tra i pali. Candreva sulla fascia destra, Bradaric sul versante opposto. Caviglia a centrocampo. Come sottopunte Vilhena e Dia, in attacco ballottaggio tra Piatek e Bonazzoli”.

Francesca Pia Muscerino

Leggi anche

Progressi-Serie A Femminile, Sacco: “Le partite della scorsa settimana potevano non influenzare così tanto la classifica, almeno sulla carta”

Read More

Sicurezza-Milan, Maccarone: “Il Milan ha perso alcune certezze importanti”

20 Gennaio 2023

Mercato Serie A, Schira: “Tutto ruota intorno alle disponibilità economiche”

Massimo Maccarone, ex calciatore, tra le tante, dell’Empoli e del Siena, è intervenuto a “1 Football Club”, programma radiofonico condotto da Luca Cerchione in onda su 1 Station Radio, per parlare della situazione del Milan. Di seguito, un estratto raccolto dalla redazione di IlSognoNelCuore.com.

Sicurezza-Milan, Maccarone: “Il Milan ha perso alcune certezze importanti, soprattutto per le ultime sconfitte e i tanti stop fisici”

Commento su Inter-Milan? “Quando si vince in modo schiacciante i meriti vanno attribuiti al vincitore, l’Inter, squadra la quale ha sfruttato il momento negativo dei rossoneri. Quest’ultimi sono reduci da un periodo complicato, influenzato dai numerosi infortuni di inizio stagione. Il Milan ha perso alcune certezze importanti, soprattutto per le ultime sconfitte e i tanti stop fisici. Sta facendo fatica in questo periodo, ma complimenti anche ai nerazzurri per il successo e la crescita effettuata”.

Sicurezza-Milan, Maccarone: “Serve l’entusiasmo di Pioli mostrato all’inizio del suo percorso”

Sotto la lente d’ingrandimento il mercato del Milan in estate? “Sicuramente è sotto osservazione. Il club è tornato in una grande competizione come la Champions, l’obiettivo primario è proseguire il percorso imboccato. Tuttavia, il Milan deve necessariamente ritrovare le sicurezze perse e la propria autostima per gli ultimi risultati deludenti. Serve l’entusiasmo di Pioli mostrato all’inizio del suo percorso”.

Pre Salernitana-Napoli, Maccarone: “I calciatori credono fortemente nell’allenatore, è stata fatta la scelta migliore”

Parere sulla situazione in casa Salernitana? “I calciatori credono fortemente nell’allenatore, è stata fatta la scelta migliore. L’anno scorso Nicola ha disputato una grande stagione; anche questo avvio di campionato è stato incredibile, nonostante la sconfitta di Bergamo. L’Atalanta fa raffiche di gol a tutti quando è in condizione.. Credo che il ritorno di Davide comunque sia stata la decisione più adeguata”. Con Kvara non convocato, chance per Raspadori con la Salernitana? “Spalletti valuterà le condizioni dei calciatori. Sebbene Jack non abbia fatto bene con la Cremonese, ma credo sia comprensibile che per una volta non abbia sfornato una prestazione positiva. Elmas, tuttavia, si è dimostrato un calciatore affidabile. Il mister deciderà poi di conseguenza, ma aver dato la possibilità ai calciatori meno utilizzati di scendere in campo, è stata la scelta più opportuna”.

Maccarone: “Nicolò è un grande calciatore. Non è mai stato continuo per i numerosi infortuni rimediati”

Hojlund può diventare un top player? “È ancora presto per dirlo, ma è un ottimo giocatore. Ha dimostrato di saper fare grandi cose, tuttavia è necessaria la continuità. Deve proseguire lungo questa scia. Ha spodestato Zapata, ma non va rimosso ciò che ha mostrato il colombiano a Bergamo. L’attaccante danese, tuttavia, ha avuto la possibilità di giocare e l’ha sfruttata”. Zaniolo può ancora esplodere all’estero? “Nicolò è un grande calciatore. Non è mai stato continuo per i numerosi infortuni rimediati; la Roma e l’allenatore hanno sempre intravisto il suo potenziale. A volte, tuttavia, è meglio cambiare aria, si tratta di una decisione personale del calciatore”.

Francesca Pia Muscerino

Leggi anche

Mercato Serie A, Schira: “Tutto ruota intorno alle disponibilità economiche”

Read More

Vittoria-Inter, Fontana: “I nerazzurri sono stati oggettivamente superiori”

19 Gennaio 2023

Prestazione Napoli-Cremonese, Milanese: “Può capitare a tutti di sbagliare”

Alberto Fontana, ex calciatore, tra le tante, di Napoli ed Atalanta è intervenuto a “1 Football Club”, programma radiofonico condotto da Luca Cerchione in onda su 1 Station Radio, per parlare di un’eventuale vittoria dello scudetto per il Napoli . Di seguito, un estratto raccolto dalla redazione di IlSognoNelCuore.com.

Vittoria-Inter, Fontana: “I nerazzurri sono stati oggettivamente superiori, pesa tanto l’assenza di Maignan”

Parere sulla vittoria dell’Inter con il Milan? “I nerazzurri sono stati oggettivamente superiori, Dzeko è stato impressionante. I rossoneri, invece, hanno perso alcune certezze, soprattutto difensive. Tatarusanu non è responsabile degli errori commessi in questo periodo, ma pesa tanto l’assenza di Maignan. Le squadre a cui si fa fatica a far gol sono quelle che vincono, ma quando si passa in svantaggio l’andamento delle gare cambia. Tuttavia, anche l’Inter ha concesso molti gol in stagione”. Motivo delle tante reti subite dai nerazzurri? “Non me lo so spiegare. L’Inter ha concesso tanti gol; sicuramente avrà influito qualche infortunio. Ma anche il cambio tra i pali con Onana non ha dato ancora i frutti sperati. Tornare più solidi difensivamente consentirà ad Inzaghi di blindare il secondo posto, perché è il Napoli a dominare il campionato. È imprendibile, sta primeggiando, bisognerebbe soltanto applaudire questa squadra”.

Vittoria-Inter, Fontana: “C’è stato poco Milan”

Troppo Inter o poco Milan? “Credo la seconda. Le uscite da dietro dei rossoneri non sono state importanti. Giroud e Leao sono stati isolati, c’è stato poco Milan, ma anche una grande Inter”.

Scudetto-Napoli? Fontana: “Il Napoli sta meritando di essere primo in Italia ed in Europa”

Possibile vittoria dello scudetto per il Napoli considerato il suo gioco? “Esprime un gioco bellissimo. Spalletti può contare su tanti calciatori i quali ‘strappano’ gli avversari e saltano l’uomo. Meret sta disputando un campionato straordinario, la fase difensiva è fortissima. Complimenti a Spalletti e alla società, la quale è intervenuta alla grande sul mercato ed ha ingaggiato calciatori che stanno giocando un grande campionato. Il Napoli sta meritando di essere primo in Italia ed in Europa, sarebbe in vetta in qualsiasi campionato straniero. Sfido chiunque ad affermare che i partenopei non possano vincere lo scudetto”. Percorso in Champions degli azzurri? “Il Napoli ha tutte le carte in regola per procedere. Il campionato italiano è meno bello rispetto agli altri, ma più complicato, perché non è agevole battere squadre di bassa classifica. Questo è il trabocchetto della Serie A. Tanti club in Europa comunque non vorrebbero incontrare il Napoli in Champions…”

Napoli-Meret, Fontana: “Sono un fan di Meret, sta dimostrando il potenziale incredibile posseduto”

Speranza di salvarsi per Cremonese, Verona e Samp? “Credo che per due su tre sarà complicato uscire da quella zona della classifica. Sicuramente possono avvicinarsi alla quart’ultima, in attesa anche dei movimenti di mercato per lo sprint della seconda parte di stagione. Il calcio italiano, tuttavia, non è così indietro a quelli europei per le sue numerose insidie”. Autogol per il Napoli ingaggiare Gollini? “Alex è intoccabile. Ha vissuto delle disavventure a Napoli, legate in particolar modo ai tanti infortuni rimediati. Sono un fan di Meret, sta dimostrando il potenziale incredibile posseduto. In prospettiva, è adeguato il colpo Gollini per cautelarsi e consentire ad Alex di riposare. Però, sono amico di Sirigu, ma non mi permetto, tuttavia, di entrare all’interno della dinamica. Ha disputato una carriera incredibile, ho sperato che rimanesse anche per consentire a Meret di crescere”.

Francesca Pia Muscerino

Leggi anche 

Prestazione Napoli-Cremonese, Milanese: “Può capitare a tutti di sbagliare”

Read More

Napoli, Scambio tra portieri, Galletti: “L’operazione si dovrebbe fare, è una questione di tempo”

18 Gennaio 2023

Prestazione Napoli-Cremonese, Milanese: “Può capitare a tutti di sbagliare”

Rudy Galletti, giornalista esperto di calciomercato è intervenuto a “1 Football Club”, programma radiofonico condotto da Luca Cerchione in onda su 1 Station Radio per parlare del mercato della Serie A. Di seguito, un estratto raccolto dalla redazione di IlSognoNelCuore.com.

Napoli, Scambio tra portieri, Galletti: “L’operazione si dovrebbe fare, è una questione di tempo”

Novità sullo scambio Sirigu-Gollini? “Siamo alle battute finali. Spesso anche le cose ben definite, si concretizzano in modo diverso. Vedi la situazione di Nicola.. Ma manca pochissimo, è una questione di tempo. Al di là di eventuali colpi di scena incredibili, si dovrebbe perfezionare lo scambio tra i due portieri. L’operazione si dovrebbe fare”. Volontà del Napoli di lasciar partire Sirigu? “La verità sta nel mezzo. Entrambe le parti avevano qualche insoddisfazione ed hanno preso questa decisione. Forse per gli allenamenti del portiere, o per la crescita di Meret: avranno avuto buoni motivi per dirsi addio. Gli ultimi anni di Gollini, tuttavia, non sono stati esaltanti, influenzati soprattutto da una mancanza di continuità. Per questo, infatti, se fossi stato il Napoli, avrei forzato la mano e avrei tentato maggiormente di trattenere Salvatore, che dalla sua ha tanti anni di esperienza”.

Acquisti Serie A? Galletti: “Non ci sarà nessun colpo ad affetto”

Possibile colpo ad affetto in Serie A? “Nulla è impossibile, ma credo sia complicato che possa concretizzarsi un colpo altisonante negli ultimi giorni di calciomercato. Dobbiamo aspettarci qualche operazione in Inghilterra o in Spagna, vedi Depay. Quest’ultimo, infatti, vuole restare in Spagna, non c’è in corso nessuno scambio con l’Inter. Eccetto possibili movimenti legati a qualche defezione, non ci sarà nessun colpo ad affetto. Al di là degli acquisti del Verona per salvarsi, non si farà nulla”. Scambio Brozovic-Kessie? “L’ivoriano è sempre piaciuto all’Inter, ma per diversi motivi, economici e passionali, considerato il suo trascorso al Milan, la destinazione spagnola è stata ritenuta maggiormente consona. Ma si tratta di un nome sempre gravitato all’interno dell’ambiente nerazzurro. Kessié piace all’Inter, ma contemporaneamente Brozovic sta bene a Milano; al di là dello scambio, la squadra milanese, quindi, potrebbe eventualmente anche considerare l’idea di acquistare direttamente l’ivoriano”.

Futuro Demme, Gollini: “il tedesco potrebbe restare”

Demme resta al Napoli? “Nello sprint del girone di ritorno e della ripartenza della Champions, il Napoli dovrebbe puntare maggiormente sulle seconde linee per consentire ad alcuni azzurri di rifiatare. Senza un’eventuale offerta interessante, il tedesco, dunque, potrebbe restare”. Quale sarà il futuro di McKennie? “Potrebbe restare alla Juve, perché il club vorrebbe privarsi del calciatore solo ad una cifra congrua. Ad oggi, però, un’offerta allettante non c’è, dovrebbe continuare la sua esperienza alla Juve per questo motivo”.

“Di Maria, Skriniar, Possibili rinnovi? Gollini: Di Maria si trova bene a Torino, per Skriniar il Tottenham cerca un difensore centrale”

Futuro Di Maria? “Si trova bene a Torino, ha sposato il progetto bianconero per il Mondiale e non solo. Si è parlato con la Juve per l’eventuale rinnovo e il prolungamento del contratto di un anno. Tuttavia, ci sono delle offerte dall”Arabia ed anche dall’Argentina”. Rinnovo Skriniar? “Saranno necessari alcuni giorni per decretare il suo futuro. Sta facendo melina per capire quanto sia possibile un’eventuale trasferimento al Tottenham, club alla ricerca di un difensore centrale. Agli inglesi piacciono anche Kim e Bastoni; lo slovacco è più appetibile per il suo contratto in scandenza. Servirà qualche giorno in più per conoscere il futuro di Milan”.

Francesca Pia Muscerino

Leggi anche

Prestazione Napoli-Cremonese, Milanese: “Può capitare a tutti di sbagliare”

Read More

Load more